Tu sei qui

Art. 1 - Preavviso di Licenziamento e di Dimissioni

Il rapporto di lavoro a tempo indeterminato non può essere risolto da nessuna delle due parti senza un preavviso i cui termini sono stabiliti come segue a seconda dell'anzianità e della categoria professionale cui appartiene il lavoratore.

PREAVVISO DI LICENZIAMENTO E DI DIMISSIONI
  Periodo di Preavviso per Categoria
ANNI DI SERVIZIO 6a e 7a CATEGORIA PROFESSIONALE 4a e 5a CATEGORIA PROFESSIONALE 2a e 3a CATEGORIA PROFESSIONALE 1a CATEGORIA PROFESSIONALE
Fino a 5 anni 2 mesi 1 mese e 15 giorni 10 giorni 7 giorni
Oltre 5 e fino a 10 anni 3 mesi 2 mesi 20 giorni 15 giorni
Oltre i 10 anni 4 mesi 2 mesi e 15 giorni 1 mese 20 giorni

I termini di disdetta decorrono dal giorno del ricevimento dell'atto di dimissioni o di licenziamento e il periodo di preavviso si calcola dal giorno successivo.

La parte che risolve il rapporto senza l'osservanza dei predetti termini di preavviso deve corrispondere all'altra un'indennità pari all'importo della retribuzione per il periodo di mancato preavviso come di seguito stabilito.

INDENNITA' DI MANCATO PREAVVISO
  Entità di Mancato Preavviso per Categoria
ANNI DI SERVIZIO 6a e 7a CATEGORIA PROFESSIONALE 4a e 5a CATEGORIA PROFESSIONALE 2a e 3a CATEGORIA PROFESSIONALE 1a CATEGORIA PROFESSIONALE
Fino a 5 anni 2 mesilità 1,5 mesilità 0,33 mesilità 0,24 mesilità
Oltre 5 e fino a 10 anni 3 mesilità 2 mesilità 0,67 mesilità 0,5 mesilità
Oltre i 10 anni 4 mesilità 2,5 mesilità 1 mesilità 0,67 mesilità

Durante il compimento del periodo di preavviso in caso di licenziamento l'azienda concederà al lavoratore dei permessi per la ricerca di nuova occupazione; la distribuzione e la durata dei permessi stessi saranno stabilite dalla Direzione in rapporto alle esigenze dell'azienda.

Tanto il licenziamento quanto le dimissioni saranno comunicate per iscritto.

In attuazione dell'art. 4, comma 17, della legge 28 giugno 2012, n. 92, oltre a quanto previsto dall'Accordo Interconfederale 3 agosto 2012, la convalida delle dimissioni e delle risoluzioni consensuali può essere validamente effettuata in sede aziendale se il lavoratore è assistito da un componente della rappresentanza sindacale unitaria.

L'indennità sostitutiva di preavviso spetta in ogni caso al lavoratore che all'atto del licenziamento si trovi in sospensione.